home Ricette in Cucina Torta di riso emiliana

Torta di riso emiliana

La torta di riso è un dolce che si prepara in tutte le regioni italiane. In ognuna di esse ci sono diverse varianti da zona a zona. La torta è un dolce semplice, le più famose sono di certo quella ligure, la toscana e la emiliana. La torta di riso che proponiamo oggi è un classico della regione Emilia Romagna, la ricetta più rinomata e antica probabilmente. Qui questo dolce veniva preparato di solito per la Pasqua, conosciuta anche come “torta degli Addobbi” sin dal XVII secolo, periodo nel quale era stata istituita questa festività bolognese. Le case dei parrocchiani in questa occasione si aprivano a vicini e parenti, che potevano così farsi visita in tutta liberta. Ad accoglierli, secondo tradizione, questa deliziosa torta tagliata a quadri, servita con uno stecchino di legno.

La torta di riso emiliana, come tutte le ricette tradizionali, si prepara con pochi ingredienti semplici. Le altre versioni odierne si mantengono simili all’originale, salvo l’utilizzo di qualche aroma che le rende diverse una dall’altra. La versione proposta qui è molto facile, ad aromatizzarla pensano con molta naturalezza cannella in polvere e scorza d’arancia candita. Questo dolce è perfetto anche per i celiaci, dato che è senza glutine. Questo dolce si prepara con un semplicissimo ripieno di riso e non prevede alcun guscio. Queste torte hanno la particolarità di essere spoglie, cioè di non avere involucro esterno o base. Ma è il ripieno stesso a fare da struttura.

Ingredienti per stampo 24 cm diametro

  • 200 g riso Roma
  • 750 ml latte intero fresco
  • 180 g zucchero
  • 3 uova medie
  • 50 g uva passa
  • 50 g pinoli
  • Rum q.b.
  • Scorza di 1 limone
  • 1 pizzico sale fino
  • 80 g burro
  • 2 stecche di cannella
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • Pane grattato q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Ricetta

Per preparare la torta di riso emiliana si inizia mettendo l’uva passa in ammollo con il rum. Accendete poi già il forno a 180 gradi, così si scalda. In una ciotola versate il latte, aggiungendo la cannella in stecche e 50 g di zucchero. Quando il latte arriva a bollore, aggiungere il riso. Le stecche della cannella vanno eliminate dopo un po’, quando hanno insaporito bene il riso in cottura. A questo punto proseguire facendo sbollentare il riso a fuoco basso, sino a che il latte non è stato totalmente assorbito.

La consistenza sarà simile ad un risotto asciutto. Il riso va versato poi a parte in un contenitore e fatto raffreddare. In una ciotola a parte sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungervi l’uva passa sgocciolata dal rum, la scorza del limone, il burro fuso, 35 g di pinoli e mezzo cucchiaino di cannella in polvere. In una ciotola aggiungete il riso ormai freddo e amalgamate gli ingredienti per bene.

Imburrate la teglia e cospargetela di pane grattato. Versate nello stampo il composto ottenuto precedentemente, facendo in modo da livellarlo un po’. La parte superficiale della torta va cosparsa di zucchero a velo e vi vanno versati i restanti pinoli. Infornare a 180 gradi in forno statico per un’ora. La torta deve risultare dorata in superficie quando è trascorso il tempo indicato. La torta va estratta dallo stampo solo una volta raffreddata.